Open Access Open Access  Restricted Access Subscription or Fee Access

La dama senza pietà nella commedia L’uomo dal fiore in bocca di Luigi Pirandello

Nadia Castronuovo

Abstract


Nell’unica scena de L’uomo dal fiore in bocca si conosce l’ombra di donna, che sporge il capo due volte da dietro un cantone, come moglie dell’uomo afflitto da un tumore maligno alla bocca. Finora il personaggio della moglie è stato considerato come oggetto di compassione, in quanto, questa donna disperatamente innamorata del marito lo segue dappertutto, giorno e notte, mentre lui cerca a tutti i costi di sfuggirle. In questo articolo, l’identità della moglie viene messa in discussione per il suo comportamento strano e per  l’insolita reazione dell’uomo verso di lei. La donna viene smascherata come la morte in agguato ed è l’uomo stesso che l’immagina in veste di moglie. Questa identificazione viene fatta attraverso un’analisi comparativa con La belle dame sans merci di John Keats. Nella ballata, la dama che ama e geme per il cavaliere è emblematica della morte prossima del poeta per tubercolosi.


Full Text:

PDF




ISSN (Print): 0816-5432
ISSN (Electronic): 2200-8942